Press "Enter" to skip to content

Basta tabelloni elettorali!

Lettera Politica N. 135

Che senso ha installare ancora in giro per la città quegli orribili tabelloni elettorali che ad ogni consultazione, praticamente ogni anno, il comune deve allestire per obbligo di legge? Una legge concepita nel dopoguerra, quando le campagne elettorali si facevano con secchio e pennello. La democrazia era una novità e la partecipazione era grande. Le campagne elettorali erano condotte a colpi di manifesti, comizi e slogan urlati dagli altoparlanti fissati sul tetto delle auto. I manifesti erano fondamentali. La gente girava a piedi e si fermava a leggerli. Venivano attaccati dappertutto, tanto che in certe zone non c’era un centimetro di muro libero. Perciò vennero imposti i tabelloni. Solo lì era consentito affiggerli. Lo scopo era rispettare la proprietà privata e la pubblicità commerciale.
Oggi però è cambiato tutto. La propaganda utilizza altri mezzi. La comunicazione politica passa per le tv, le radio, i social, le chat, le e-mail. Il manifesto esiste ancora, ma è uno strumento obsoleto, quasi inutile, stampato più che altro per arredare le sale delle riunioni. I tabelloni non servono più a niente. La gente passa in macchina, vede delle macchie colorate e non riesce nemmeno a distinguere che cosa c’è scritto. Così sui tabelloni non ce ne sono quasi più. O quelli che ci sono vengono affissi tanto per fare presenza. Giusto perché i tabelloni ci sono…
Ed oltre che inutili sono brutti, deturpano il paesaggio urbano e per essere montati, smontati e puliti ogni volta rappresentano una spesa per tutta la comunità e per di più inutile.
I parlamentari veronesi che verranno eletti si dovrebbero impegnare a modificare la legge che obbliga i comuni ad allestirli ad ogni consultazione. Sarà anche una piccola cosa, ma a volte i grandi cambiamenti cominciano anche dalle piccole cose.

7534 visite totali 3 visite oggi

Like
Like Love AhAh Wow Sigh Grrr
7

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

[sg_popup id=3]