I nipoti del Grande Fratello


Lettera Numero: 735

Gira e rigira la natura del M5S viene fuori. Lo abbiamo già scritto: è un’invenzione del sistema, uno strumento per captare il malessere della gente e incanalarlo in forme utili all’establishment. La data in cui è apparso (golpe Monti-Napolitano), la piattaforma Rousseau, il potere ereditario nelle mani di una sola persona ne sono le prove. Adesso, a fugare ogni dubbio, le dichiarazioni di Casaleggio e Grillo.
Il proprietario e il guru del movimento affermano che la democrazia rappresentativa è superata e bisogna passare a quella diretta, oggi realizzabile attraverso il web. D’altra parte, dicono, con la scarsa affluenza alle urne chi vince le elezioni non è pur sempre una minoranza?
Tanto vale allora che attraverso la rete il potere venga lasciato a quei pochi che la controllano, dando al popolo l’impressione di essere lui a decidere schiacciando un tasto del pc. E così, dicendo di voler portare il potere più vicino alla gente, consegnano nelle mani delle oligarchie finanziare anche il potere formale, espropriando il popolo anche di quel po’ di sovranità che gli resta.
La democrazia diretta – possibile nella polis ateniese, dove gli abitanti erano solo alcune decine di migliaia e di questi era ammessa al voto solo una parte- è il cavallo di Troia per consegnare tutto il potere al Grande Fratello.
E nell’attesa, basta con le elezioni! I parlamentari vanno estratti a sorte! Con una lotteria a cui partecipano tutti e che vedrà un migliaio di fortunati vincitori su 60 milioni di cittadini. Che poi i sorteggiati, una volta in Parlamento, non capiscano niente di quello che accade attorno a loro…meglio ancora: saranno più docili ad eseguire gli ordini!
Sembra di essere in un libro di Orwell.

2913 visite totali 3 visite oggi

Like
Like Love AhAh Wow Sigh Grrr
12

2 Commenti

  1. Roberto Gallo dice:

    A conferma di quanto scritto da Paolo, la famosa società di sondaggi Gallup, ha di recente (18 luglio) chiesto ad un campione di 1000 persone quale fosse l’argomento più scottante ed importante da discutere. Il controllo delle armi, che sembra dilaniare i pareri nei giornaletti nostrani, riceve solo il 2% di segnalazione (cioè 20 persone su 1000) e ciò nonostante la
    “Marcia per le nostre vite” con migliaia e migliaia di accoliti appena pochi mesi prima: marzo 2018, la percentuale di cui sopra era al 13%. Quindi è l’azione dei media che crea i pareri, al solo scopo di governare le masse. Con l’aiuto del “logaritmo perfetto” realizzato dalla AI (Artificial Intelligence) sovrabbondante in terra anglosassone in mancanza di quella reale della logica aristotelica, si possono individuare quasi in tempo reale gli argomenti del momento, anche quelli intestinali direbbe F. Nietzsche che, al proposito, scriveva “ Che a tutti sia lecito leggere, finisce per corrompere non solo lo scrivere ma anche il pensare” (Così parlò Zarathustra )

    luglio 29, 2018
    Rispondi
  2. Paolo dice:

    Sono perfettamente d’accordo con lo scritto di Paolo! E con la minor capacita’ critical le masse daranno logicamente relativi problemi a chi le governera’! Insomma un nuovo Medioevo!!! E vivranno tutti felici e contenti!!!

    luglio 29, 2018
    Rispondi

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *