Press "Enter" to skip to content

Inganni economici

Lettera Politica N. 801

Quando una situazione non si sblocca o non si riesce a risolvere un problema è utile fermarsi a riconsiderare il tutto. Il perdurare delle difficoltà economiche che stiamo vivendo non può più essere chiamato “crisi” (dal gr. “krisis“=passaggio) che ha accezione di temporaneità. Si tratta piuttosto di una stagnazione, cioè di una situazione destinata a durare in quanto mancano le condizioni per una ripresa.
Ecco allora la necessità di fermarsi a riconsiderare il tutto, che nel caso è l’assetto politico ed economico in cui siamo immersi. Per farlo può essere di aiuto la lettura di un libro, ben scritto e di facile lettura, di una giovane economista, Ilaria Bifarini, dal titolo “Inganni economici”.
Più volte abbiamo denunciato come alla radice di tutti i problemi che investono la vita di noi tutti c’è un fatto che va a sovvertire valori e assetti della società: il predominio dell’economia sulla politica. Da che mondo è mondo è sempre stata la politica a dare gli indirizzi e a fare le scelte che riguardano la vita dei cittadini. L’economia, per quanto importante, è sempre stata un suo strumento.
Invece dal 1989, col dilagare del capitalismo nella sua versione più spinta e priva di remore, l’economia ha preso il sopravvento attraverso un processo insito nel sistema liberal-liberista che pone al centro il denaro e non l’uomo, il mercato e non lo stato. Gli effetti sono devastanti: la sovranità delle nazioni è svuotata in favore di organismi internazionali non elettivi e controllati dai poteri finanziari; la democrazia viene conculcata; la ricchezza concentrata nelle mani di un’oligarchia; il ceto medio sta scomparendo e si procede verso una generalizzata proletarizzazione; il futuro dei giovani è precario.
L’ideologia dominante (Pensiero Unico) si basa su un inganno di fondo che il mainstream mediatico dispensa come una verità assoluta: che l’economia sia una scienza esatta, come la matematica o la fisica. Ma non è così. E Ilaria Bifarini lo dimostra con disarmante semplicità. D’altra parte la verità è sempre semplice.

2202 visite totali 9 visite oggi

Like
Like Love AhAh Wow Sigh Grrr
14

One Comment

  1. Emilio Frasson
    Emilio Frasson Gennaio 8, 2020

    Piacevolissima lettura. Dal 1989, dalla caduta del muro? Dall’abbattimento di Craxi dopo Britannia? Dal passaggio dai politici eletti, Craxi Andreotti a quelli non eletti: Ciampi? Con il determinante “aiuto” di Scalfaro-noncistò e della ruota di scorta Violante-Napolitano? Con Magistratura democratica a truccare i processi e la Corte Costituzionale in sonno?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

[sg_popup id=3]