Press "Enter" to skip to content

La destra vince

Lettera Politica N. 768

Del previsto trionfo della Lega e del crollo dei grillini abbiamo già detto in tempi non sospetti. Evitiamo di associarci al coro dei meravigliati. E’ una bella soddisfazione vedere la destra vincere. Ed anche vedere sgonfiarsi il vergognoso fenomeno di Casaleggio, Grillo & compagni, espressione della più stupida demagogia che pare impossibile abbia potuto attecchire, se pur per poco, in un paese civile.
Preferiamo guardare avanti.
C’è un leader, Salvini, che ha dimostrato di sapere il fatto suo e che ha portato la Lega al 34%. C’è un altro partito di destra, con una sua leader, la Meloni, che cresce rapidamente, che sta raccogliendo uomini e consensi dalla destra diffusa e da Forza Italia, ormai allo sbando ed inesistente sul territorio.
La Lega è fortissima, ma da sola non ce la può fare a governare. Bisogna avere i numeri.
Ecco allora che Fratelli d’Italia diventa centrale nella costruzione della nuova maggioranza di destra che può andare a breve a governare il paese.
E’ sull’alleanza fra Lega-Fratelli d’Italia che si gioca il futuro dell’Italia. Un’alleanza stabile, non un contratto d’affitto, basata su valori, idee e progetti comuni. Un’alleanza naturale, non come quella con i grillini. Un’alleanza composta da persone che di politica ne sanno, che hanno governato e amministrato.
Berlusconi è finito. E con lui il suo partito personale, destinato ad essere assorbito in FdI se questo saprà aprirsi ad un’intelligente politica di apertura agli orfani del centro.
Lega e FdI sono complementari per rappresentare la maggioranza degli italiani. Ognuno con la sua storia e le sue caratteristiche, ma si completano a vicenda. Il futuro è segnato. Non può che essere così. E’ questo il fatto nuovo che può fra ripartire il paese.

Foto: Libero Quotidiano 

1320 visite totali 9 visite oggi

Like
Like Love AhAh Wow Sigh Grrr
231

3 Comments

  1. Luciano Bellamoli
    Luciano Bellamoli Maggio 29, 2019

    Condivido pienamente il tuo punto di vista, Paolo. Come tu affermi, giustamente, queste due forze politiche trainanti, rafforzate dalle elezioni europee di domenica scorsa, sono complementari ed in esse gli italiani riconoscono i propri valori e le loro aspettative per un futuro migliore, tanto agognato, ma che fra poco sarà realtà. Crediamoci, perchè questa forza traccerà la strada maestra per il rilancio economico dell’Italia.
    Luciano

  2. Beppino
    Beppino Maggio 29, 2019

    Condivido pienamente, anche in merito al Rettore.
    Andrebbe fatta informazione diretta ai giovani e di media età, con oggetto i veri valori, perché alcuni sembrano veri e non lo sono: la vita nascente, la famiglia, (cosa comporta lo sfaldamento della famiglia, le false famiglie omo ed il danno sulla crescita di bambini con quella errata visione della società, riscoprire il valore della parola data, l’onore, ecc
    Scusate la fretta con cui ho scritto.

  3. Andrea Zorzanello
    Andrea Zorzanello Maggio 29, 2019

    È sicuramente un momento cruciale. Lega e 5stelle, a parere mio personale, stanno con i piedi di piombo a guardarsi. I grillini non possono mollare Salvini, pena scomparire dal panorama politico e Salvini, che non è stupido, vorrebbe soggiogarli concedendogli di stare al governo, a patto di non ostacolare il programma della Lega (sicurezza e tasse: l’ha detto più volte, e magari TAV) e poter dire, un domani, che il merito è anche loro. FdI deve trovare momento e modo di entrare nella “partita”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

[sg_popup id=3]