Press "Enter" to skip to content

Oberleiter? No grazia…

Lettera Politica N. 758

Si sta probabilmente consumando nell’indifferenza e nel silenzio dei grandi media un nuovo insulto al nostro sentimento di Patria. Pochi giorni fa la competente Procura Generale presso la Corte d’Appello di Brescia ha dato inaspettatamente parere favorevole alla concessione della grazia per motivi di salute al terrorista alto atesino Heinrich Oberleiter ( uno dei quattro “ragazzi della Valle Aurina” ), 77 anni, condannato per tre omicidi e attentati vari a due ergastoli più sedici anni di carcere dei quali non ha scontato nemmeno un giorno, essendo a suo tempo riparato in Austria, paese che si è sempre rifiutato di estradarlo in Italia (come per altri terroristi).
L’Oberleiter mai ha dichiarato di pentirsi ed anzi ha rivendicato le motivazioni del suo operato, nè ha mai rivolto scuse alle vittime (tre finanzieri uccisi e sei carabinieri feriti) . Già in passato la domanda di grazia era stata respinta dai Presidenti Ciampi e Napolitano, ma ora il parere favorevole dalla Procura di Brescia potrebbe determinare diversamente il Presidente Mattarella al quale spetta la decisione insindacabile.
Solo i parlamentari De Carlo (Fratelli d’Italia) e Biancofiore (Forza Italia) hanno espresso forte contrarietà alla concessione della grazia, mentre Vettori, capogruppo della Lega in consilio Provinciale di Bolzano, ha detto che la pagina del terrorirsmo va chiusa e che Oberleiter non è paragonabile a Battisti. Kompatscher, presidente della Provincia di Bolzano, ha espresso soddisfazione per il parere del magistrato bresciano e fiducia in Mattarella per una positiva conclusione. Dietro la porta attendono gli eventi non pochi altri terroristi pregiudicati e latitanti i quali potrebbero invocare analoga concessione per “equità e giustizia”, alla faccia delle vittime e dell’onore nazionale.

1332 visite totali 3 visite oggi

Like
Like Love AhAh Wow Sigh Grrr
1311

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

[sg_popup id=3]