“VERONA A DESTRA”


Lettera Numero: 747

“Verona a destra”, il libro scritto da Paolo Danieli sulla storia della destra veronese dal dopoguerra al terzo millennio lo si legge volentieri, non è per niente palloso come certi libri di storia ed è rivolto sia a coloro che quegli anni li hanno vissuti, direttamente o indirettamente, sia ai più giovani che ne hanno solo sentito parlare e che hanno la curiosità di saperne di più. Si percepisce subito che è scritto con il cuore da chi ha vissuto in prima persona quegli anni, da chi ne è stato protagonista e della sua idea ne ha fatto una ragione di vita. L’atteggiamento mentale dell’autore, che è stato uno storico esponente della destra, è anche quello della sua personalità: informale, libera, sincera, onesta. Il linguaggio è diretto e privo di retorica.
Il libro è corredato da 157 fotografie inedite scattate dal  mitico “Flash”, al secolo Maurizio Borgonovi, militante storico e fotografo “ufficiale” della Federazione veronese del Msi. Le 335 pagine raccontano gli eventi che hanno caratterizzato l’esistenza della destra scaligera, con degli efficaci ritratti dei personaggi più importanti e simpatici aneddoti. Non mancano però quelle valutazioni politiche che rendono il libro attuale e  fanno capire immediatamente che si tratta tutt’altro che di un amarcord. L’intento dell’autore è di ricercare negli eventi passati gli esempi e le motivazioni per la ricostruzione di una nuova casa comune della destra dopo che essa è stata distrutta da errori e scelte scellerate.
Ma l’elemento più rilevante di questa pubblicazione è il fatto che pur trattandosi di uno spaccato locale della storia della destra è di estremo interesse anche per chi di Verona non è. Infatti  Verona è nell’immaginario collettivo una città-simbolo della destra: essa è stata, dopo Milano e Bologna, la “terzogenita” del Fascismo; ha ospitato il congresso del Partito Fascista Repubblicano; è stata sede del processo a Galeazzo Ciano ed agli altri congiurati oltre che di numerosi ministeri della Rsi e dal dopoguerra fino ad oggi è sempre stata una delle realtà più vivaci della destra italiana. Insomma, un libro da non perdere.

1230 visite totali 6 visite oggi

Like
Like Love AhAh Wow Sigh Grrr
501

2 Commenti

  1. Donatella Dal Maso dice:

    LO VOGLIAMO ASSOLUTAMENTE !!!!
    dove posso acquistarlo ? Libreria od online?
    Fatemi sapere
    Grazie
    Donatella
    Ps ho scritto anche in privato all’autore

    novembre 23, 2018
    Rispondi
  2. Mauro De Leonardis dice:

    Anche se non sono Veronese, sono curioso di leggere il libro. Potrò confrontare con la mia esperienza di militante delle organizzazioni giovanili del MSI a Roma, negli anni 70 / 80.

    novembre 26, 2018
    Rispondi

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *